Per usufruire del Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza Territoriale 

potete contattare la segreteria dell’Ente :

SASSARI – C.so Pascoli 16/b – Tel 079.2599535/521  - E-mail  rlst@entebilateraleterziario.org 

OLBIA– Via Ogliastra, 46 – Tel 0789.293108 –  E-mail rlst@entebilateraleterziario.org 

Procedura:  

  1. L'azienda deve inviare tramite PEC: ebter@pec.it la richiesta del nominativo RLST (Facsimile scaricabile da questa pagina)
  2. Nella richiesta devono essere fornite anche ulteriori informazioni (Nominativo Rspp, addetto emergenza, addetto pronto soccorso ecc..)
  3. Dopo l'invio della richiesta l'azienda verrà ricontattata per una verifica di tutta la documentazione e un Check up gratuito.
  4. Se tutto sarà in regola verrà effettuata la nomina del RLST. In caso contrario l'azienda provvederà a regolarizzare la propria posizione sulla base della normativa vigente.


Vi ricordiamo che qualora nell'impresa sia stato eletto il Rappresentante dei Lavoratori per la sicurezza è necessario:

  1. che venga comunicato il nominativo all' INAIL
  2. che venga comunicato il nominativo all'Ente Bilaterale (Facsimile scaricabile da questa pagina)
  3. che venga effettuata la formazione obbligatoria (32 ore) e gli aggiornamenti annuali


1_FACSIMILE_ Comunicazione Elezione RLS Aziendale.docx

Organismo Paritetico sulla Sicurezza

L'Ente Bilaterale Territoriale del Terziario del Nord Sardegna svolge anche le funzioni di Organismo Paritetico Sulla Sicurezza previsto dal Testo Unico sulla Sicurezza sul lavoro D.Lgs. 81/08.

Tale organismo espleta le sue funzioni in tema di Sicurezza sui luoghi di lavoro,fra cui: 

    o   Promuove l’informazione e la formazione dei soggetti interessati sui temi della salute e della sicurezza

    o   Individua eventuali fabbisogni formativi specifici del territorio connessi all’applicazione del D.Lgs 626/94 e D.Lgs 81/2008 e successive modifiche

    o   Promuove la formazione dei Rappresentanti del Lavoratori per la sicurezza (RLS) e a tal fine predisporrà appositi moduli formativi

    o   Collabora con gli enti territoriali preposti e con le Associazioni di categoria al fine di promuovere e realizzare progetti formativi specifici per il territorio adoperandosi, altresì, per il reperimento delle necessarie risorse finanziarie pubbliche, anche a livello comunitario.

    o   Riceve dalle aziende i verbali con l’indicazione del rappresentante dei lavoratori per la sicurezza

    o   Attua le disposizioni di cui al punto 6. dell’Accordo interconfederale del 18 Novembre 1996 per la designazione del RLST

    o   Comunica alle Aziende il nominativo del rappresentante per la Sicurezza designato

    o   Comunica all’INAIL i nominativi delle imprese che hanno aderito al sistema degli organismi paritetici e il nominativo o i nominativi dei rappresentati dei lavoratori per la sicurezza territoriali

Obblighi di Comunicazione delle Aziende sui corsi di formazione sulla sicurezza

Secondo le Norme in vigore “i corsi di formazione per i lavoratori vanno realizzati previa richiesta di collaborazione agli Enti Bilaterali, (…) e agli Organismi Paritetici, (…) ove esistenti sia nel territorio che nel settore nel quale opera l’azienda”. 

Per ottenere tale collaborazione l’azienda dovrà dare comunicazione dell’intenzione di svolgere i corsi attraverso il modulo apposito, da inviarsi all’ Ente Bilaterale 15 giorni prima dell’inizio degli stessi. L’Ente risponderà con eventuali richieste o proposte di modifica e collaborazione: la mancata risposta entro 15 giorni da parte dell’Ente Bilaterale vale come silenzio assenso.

facsimile-richiesta-collaborazione.doc
facsimile richiesta rls comunicazione dati.doc

Rappresentanti dei lavoratori per la sicurezza Territoriali

Il Decreto Legislativo 81/2008 prevede che in tutte le aziende venga eletto dai lavoratori il rappresentante dei lavoratori per la sicurezza.

Nelle aziende al di sotto dei 15 dipendenti in cui non sia stato eletto il Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza, ha competenza il Rappresentante dei lavoratori per la Sicurezza Territoriale, attraverso il servizio fornito dall’Ente Bilaterale Territoriale del Terziario del Nord Sardegna (SS – OT).

In questo modo:

  • L’azienda non deve affrontare oneri economici e formativi (32 ore di formazione + aggiornamento annuale + ore di permesso)
  • I lavoratori dell’impresa non hanno la responsabilità e gli oneri di tale ruolo
  • Datore di lavoro e Responsabile della Sicurezza si rapportano con un soggetto formato per questo ruolo
  • Associazione di Categoria e Organizzazioni Sindacali garantiscono presenze e collaborazione nelle relazione con RLST
I compiti del RLS sono:
  • accede ai luoghi di lavoro in cui si svolgono le lavorazioni;
  • é consultato preventivamente e tempestivamente in ordine alla valutazione dei rischi, alla individuazione, programmazione, realizzazione e verifica della prevenzione nella azienda o unità produttiva;
  • é consultato sulla designazione del responsabile e degli addetti al servizio di prevenzione, alla attività di prevenzione incendi, al primo soccorso, alla evacuazione dei luoghi di lavoro e del medico competente;
  • é consultato in merito all’ organizzazione della formazione di cui all’articolo 37;
  • riceve le informazioni e la documentazione aziendale inerente alla valutazione dei rischi e le misure di prevenzione relative, nonché quelle inerenti alle sostanze ed ai preparati pericolosi, alle macchine, agli impianti, alla organizzazione e agli ambienti di lavoro, agli infortuni ed alle malattie professionali;
  • riceve le informazioni provenienti dai servizi di vigilanza;
  • promuove l’elaborazione, l’individuazione e l’attuazione delle misure di prevenzione idonee a tutelare la salute e l’integrità fisica dei lavoratori;
  • formula osservazioni in occasione di visite e verifiche effettuate dalle autorità competenti, dalle quali é, di norma, sentito;
  • partecipa alla riunione periodica di cui all’articolo 35;
  • fa proposte in merito alla attività di prevenzione;
  • avverte il responsabile della azienda dei rischi individuati nel corso della sua attività;
  • può fare ricorso alle autorità competenti qualora ritenga che le misure di prevenzione e protezione dai rischi adottate dal datore di lavoro o dai dirigenti e i mezzi impiegati per attuarle non siano idonei a garantire la sicurezza e la salute durante il lavoro.

Sede legale e sede operativa Sassari

Corso Pascoli 16/b

Tel 079.2599535/521

info@entebilateraleterziario.it /org sassari@entebilateraleterziario.org 

ebter@pec.it

Sede operativa Olbia

Via Ogliastra 46

Tel 0789.293108

olbia.tempio@entebilateraleterziario.org 

ebter@pec.it

 
 

Lorem ipsum dolor sit amet, consectetur adipiscing elit. Nullam porttitor augue a turpis porttitor maximus. Nulla luctus elementum felis, sit amet condimentum lectus rutrum eget.